sabato 2 novembre 2013

Tortino di patate

Buon pomeriggio! ^__^
Oggi è la festa dei defunti e non posso non fare una piccolissima digressione su mio nonno, che è venuto a mancare ormai tre anni e dieci mesi fa. Lo ricordo come un nonno distinto e allo stesso tempo tenero, che nutriva un amore sincero per i suoi nipoti (io e mio fratello) che hanno avuto il grandissimo dono di conoscerlo. Un nonno medico, che si presentava con una certa austerità, ma che smascherava con noi una tenerezza enorme, arrivando anche a costruire per mio fratello, appassionato di trenini, un bellissimo plastico con le sue mani. Insomma, un nonno meraviglioso, che putroppo non ci sarà al mio ormai prossimo matrimonio (mancano meno di sette mesi!) ma che rimarrà sempre nel mio cuore.

Basta così, non vi tedio oltre.
Oggi vi propongo una ricetta salata un po' lunga da eseguire ma utile per usare patate che avete in dispensa da troppo tempo, per preparare qualcosa che possa essere portato via per un pranzo a sacco o semplicemente per gustare qualcosa di diverso a base di patate: ecco a voi il tortino di patate, ricetta che ho leggermente modificato da qui




Ingredienti (per un piccolo tortino da due persone)

* 400 g di patate
* Mezza mozzarella oppure due sottilette (meglio leggere, light)
* 50 ml di latte (io l'ho usato scremato)
* Un cucchiaio e mezzo di parmigiano reggiano grattugiato
* Un cucchiaino d'olio extravergine d'oliva
* Sale q. b.
* Noce moscata


Preparazione 

Sbucciare le patate e metterle a bollire per circa mezz'ora o finché non saranno morbide. Scolare le patate e passarle con il passaverdure; porle in una ciotola e aggiungervi il latte, il parmigiano grattugiato e il sale.
Rivestire una piccola pirofila (di diametro circa 15 cm) con carta da forno e mettervi metà del composto di patate; aggiungere la mozzarella a fette o le sottilette in un unico strato e versarvi sopra il resto del composto. Spolverare con un po' di noce moscata e infornare a 200 °C per 15-20 minuti, finché la superficie del tortino non sarà dorata.
Servire caldo o, se prevedete un pranzo a sacco e siete alla sera prima, farlo raffreddare per il giorno seguente: è buono anche a temperatura ambiente! ^__^


Spero che questa ricetta vi sia piaciuta, io l'ho sfruttata per utilizzare dell patate in esubero che avevo in dispensa.

Arrivederci a presto! ^__^
 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie infinite per i vostri commenti! ^___^